Zero rifiuti

Come vivere senza rifiuti e risparmiare

Spesso quando parlo di stile di vita ecosostenibile e zerowaste mi viene detto che si tratta di uno stile di vita costoso e che pochi possono davvero permettersi. In parte questa convinzione è dovuta al fatto che quando si parla di sostenibilità si faccia riferimento al cibo biologico, a prodotti cosmetici naturali e a marche di abbigliamento con prezzi sopra la media. Ma non deve essere necessariamente così e in questo articolo ti spiego come ridurre il tuo impatto ambientale senza fare del male al portafogli.

Il cibo

Il primo consiglio che posso darti rispetto alla spesa è quello di programmare il cibo che mangerai all’inizio di ogni settimana e fare la spesa di conseguenza. Quante volte ti ritrovi, infatti, a lavoro o in università senza niente di pronto per la pausa pranzo?

Ma sì infondo cosa sono 5 euro per un panino? Anche se ti capita solo un paio di volte alla settimana, prestando attenzione a questo aspetto puoi risparmiare fino a 45 euro al mese! Inoltre ovunque vai dovresti avere sempre con te la tua borraccia, risparmi plastica e almeno 2 euro al giorno, sprecati in bottigliette (se lavori cinque giorni a settimana sono almeno 40 euro risparmiati).

Infine cerca di integrare nella tua dieta più verdure possibili, ti fanno bene, sono più economiche di carne e pesce, e in più è facile trovarle nei mercati rionali: potrai acquistarle sfuse e a prezzi minori rispetto al supermercato.

Cura del corpo

Anche questo è un punto importante: i prodotti zerowaste e naturali costano di più rispetto a quelli più comuni. Spesso è vero, ma quando si intraprende un percorso per ridurre il proprio impatto ambientale si impara a semplificare. Prima avevo un armadietto pienissimo di prodotti, da creme di ogni tipo a 3 struccanti diversi a trucchi di ogni colore.

Adesso utilizzo pochissimi prodotti: olio di cocco come struccante, maschera per i capelli e scrub (insieme ai fondi di caffè) e occasionalmente idratante per il corpo; sapone di marsiglia, un blocco da 300 grammi costa circa 4 euro, lo uso per la doccia, per lavarmi il viso e le mani e anche per pretrattare i vestiti; shampoo e balsamo solido, costa 9 euro e dura più o meno tre mesi, prima di passare a un prodotto naturale lavavo i capelli un giorno si e l’altro no, ora restano puliti molto più a lungo; bicarbonato come deodorante, funziona che è una meraviglia. Inoltre ho anche ridotto di molto il quantitativo di trucchi, ho solo un mascara, una matita nera, un rossetto nude e uno rosso.

Infine utilizzo la coppetta, quindi non acquisto assorbenti, uso un pad lavabile per struccarmi quindi non acquisto dischetti e mi depilo quasi completamente con il silk epil risparmiando un sacco di soldi di ceretta. Insomma è vero che alcuni prodotti costano di più ma grazie a questo stile di vita risparmio su moltissime altre cose!

Abbigliamento

Certo, all’inizio pensare di dover rinunciare del tutto a Zara o H&M e ai loro prezzi stracciati può sembrare una tragedia. Dove troverò i vestiti? La risposta potrebbe essere più banale di quello che credi: nel tuo armadio. Sai che in media una persona indossa solo il 30% di ciò che ha nell’armadio? Riesamina ciò che hai, fai una selezione accurata dei vestiti che ami indossare e chiediti cosa ti serve davvero. Se ti rendi conto di aver bisogno di una giacca hai mille modi per acquistarla in modo sostenibile ed economico.

Cerca prima di tutto nei negozi dell’usato, ormai ogni città ne ha almeno un paio. Se ne hai la possibilità partecipa ad uno swap party (se non sai di cosa si tratta, dai un’occhiata a questo articolo). Se proprio non trovi quello che cerchi puoi dare un’occhiata su delle app che vendono abiti usati come depop o armadio verde. E infine se anche qui non hai trovato niente valuta l’opzione di comprarne una nuova, punta sulla qualità e quel capo durerà per anni invece che solo un paio di stagioni. L’importante è comunque non comprare solo perchè qualcosa ci piace in quel momento, o peggio, perchè è superscontata. Acquista in maniera consapevole, questo fa già tutta la differenza.

Pensi che questi consigli ti siano stati utili? Quali sono i cambiamenti che vuoi fare per adottare uno stile di vita più sostenibile?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...